Parma: BentornAti!

Sembra una favola da raccontare, quella degli emiliani ed invece è la realtà. Tutta la città di Parma ha realizzato, questa mattina, che quella di ieri sera non era solo una bella storia da raccontare ai bambini prima di dormire, ma il presente, da vivere ad occhi aperti. A tre anni dal fallimento il Parma Calcio 1913 torna nella Serie A con un record mai visto prima, tre promozioni di fila partendo dai dilettanti fino alla massima serie.

Ieri sera al Picco di La Spezia è andato in scena l’atto finale di questo poema epico che narra le incredibili gesta dei ducali. La squadra emiliana si è imposta per 2-0 su l’avversario grazie alle prestazioni magistrali di due giocatori già noti all’ambiente promozioni della Serie B, Ceravolo e Ciciretti che avevano guidato il Benevento, nella scorsa stagione, al magico passaggio in Serie A. Il primo apre le danze con un colpo da vero bomber all’ 11′ minuto del primo tempo proprio su assist dell’ala romana, poi il secondo insacca al 61′ sulla ribattuto del portiere al termine di un’azione corale che ha visto il duo ex Benevento scardinare la difesa dei liguri. Un piccolo regalo lo ha voluto fare anche l’ex Alberto Gilardino che ha sbagliato il rigore del possibile 1-1 al 29′ sparando alto sopra la porta difesa da Frattali.

Il Parma, grazie a questa promozione scrive un record del calcio italiano, mai nessuno prima di loro aveva ottenuto tre promozioni di fila partendo nel 2015 nella Serie D fino ad arrivare alla promozione di quest’anno in Serie A. Come ogni poema epico che si rispetti, anche questo ha un eroe, il capitano Alessandro Lucarelli che a 41 anni ha deciso di rimanere vicino alla sua squadra diventando uno dei protagonisti più importanti di questa avventura. “Ci hanno lasciato morire? Bene, allora moriamo insieme. ” così diceva Lucarelli nel 2015 dopo il fallimento della società, ma più che una morte Alessandro è stato con la sua squadra nel momento migliore, quello della sua rinascita.

Il fallimento societario di tre anni fa fu l’effetto inevitabile di precedenti gestioni scadenti culminate nel teatrino di inizio 2015 quando la presidenza della squadra passava tra personaggi poco credibili. Dopo la retrocessione nella serie dilettante però, la squadra era stata acquistata da due società, una di imprenditori locali e una di tifosi. Queste due, dopo la prima annata che vide il Parma essere promosso in Serie C senza mai subire una sconfitta, hanno venduto al gruppo cinese Desports presieduto da Jiang Lizhang con Hernan Crespo vicepresidente.

Tre anni che sono sembrati un’eternità agli occhi di tutti, ma finalmente, dopo tanto lavoro, gli emiliani tornano in Serie A in grande stile, con tutte le speranze di far bene anche nella prossima stagione e ci si auspica che il Parma possa tornare ai fasti di un tempo, tornando a far sognare un’intera città.

Valerio Bertolelli

Valerio95b@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...