Inter e Napoli in leggero calo, la Juve ne approfitterà ancora?

“La Juventus di Allegri è una squadra che tende a carburare nella seconda parte della stagione, magari grazie anche all’innesto di alcuni calciatori arrivati dal mercato che iniziano a inserirsi nei meccanismi del team”.
Tale citazione potrebbe appartenere agli juventini più fiduciosi, convinti del fatto che la squadra nei prossimi mesi possa dare uno strappo decisivo a entrare ulteriormente nella storia, portando così a casa addirittura il settimo Scudetto di fila.
D’altronde, nonostante molti abbiano la sensazione di un dominio bianconero totale negli ultimi anni, alcuni campionati sono stati parecchio aperti nel corso della stagione, ma al momento decisivo il cavallo bianconero è stato quello che ha tagliato il traguardo prima della concorrenza
Certo, quest’anno la musica pare essere parecchio più ritmata e intensa del solito, con un Inter imbattuto fino a sabato scorso ed un Napoli proponente, a giudizio anche di un certo Guardiola, una delle migliori espressioni di gioco in Europa.
La Juve, però, pare essere la formazione più completa a livello di organico, non foss’altro che per i due giocatori di livello per ruolo che Allegri può avere a disposizione.
Al tecnico livornese piace ruotare l’intera rosa, specie in mezzo al campo e nel roster dei centrali difensivi.
Evidentemente è questo, a giudizio dell’ex mister di Cagliari e Sassuolo, il modo più corretto di far rendere al massimo i suoi uomini, salvaguardando così anche i sempre sottili equilibri di uno spogliatoio composto da una serie di calciatori importanti.
Un metodo che, in fin dei conti, si rivela più o meno proficuo.
A dire il vero il livello tecnico-tattico della Juve, anche solo negli undici titolari, è di livello parecchio superiore rispetto alla concorrenza, motivo per cui probabilmente si potrebbe comunque sperare di fare meglio del secondo posto attuale.

A questo proposito, anche solo per capire che tipo di resistenza sarà quella opposta dalle competitors nelle prossime settimane, sarà interessante vedere le prossime gare di Inter e Napoli, nell’ultimo periodo in leggera flessione.
La sconfitta dei nerazzurri di Spalletti contro l’Udinese potrebbe aver intaccato qualcosa nell’autostima dei nerazzurri, che per la prima volta hanno mostrato parecchie amnesie difensive.
Oggi la sfida della Beneamata sarà a un Sassuolo in leggera ripresa dopo la gran prova di Genova, con i neroverdi che devono dimostrare di essere uscita in modo netto da un tunnel assai pericoloso che era stato imboccato in avvio di stagione.

E poi, ovviamente, va considerata la capolista Napoli, che dopo tre risultati molto negativi in due settimane ha dato una gran bella dimostrazione di forza sul campo del Torino, a cui non è bastato il ritorno al gol di Belotti per poter bollare come positiva la serata.
Il match di Coppa Italia in settimana ha visto qualche difficoltà contro un’Udinese organizzatissima e in gran fiducia, ma alcuni dei giocatori schierati martedì sera hanno solitamente pochissimo spazio in campionato (Giaccherini per dirne uno).

Di certo rimane il fatto che la Juve, al momento, ha un undici che gli potrebbe permettere di vincere senza troppi problemi il campionato ed una condizione in buonissima crescita.
Ora vedremo il prosieguo dell’intrigante campionato, con Buffon e compagni a provare a vincere di nuovo e la concorrenza a sbizzarrirsi per sperare di festeggiare in modo gioioso e pazzo.

Filippo Maggi

f.maggi97@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...