Juventus e Roma all’esame di spagnolo

Italia – Spagna, una sfida infinita che si ripeterà anche stasera. Dopo la brutta batosta subita nello scontro diretto fra nazionali, oggi una doppia sfida stellare fra club aprirà la Champions League 2017/2018.

Infatti, per Roma e Juventus, l’esordio nella massima competizione europea sarà una partita di altissimo livello tecnico, tattico e ambientale. Le avversarie rispondono al nome di Atletico Madrid e Barcellona, Cholo Simeone ed Ernesto Valverde, Antoine Griezmann e Leo Messi.

La squadra giallorossa si trova fin da subito ad affrontare una partita da dentro o fuori. I sorteggi non sono stati molto fortunati per la squadra di Di Francesco che dovrà compiere una vera impresa per raggiungere gli ottavi. L’Atletico Madrid è forse uno degli avversari più ostici per la Roma dal punto di vista tecnico-tattico. La filosofia di squadra targata Simeone è famosa in tutto il mondo ed ha permesso alla squadra, che ha lo stesso fatturato della Roma, di vincere la Liga e raggiungere la finale di Champions per ben due volte negli ultimi anni. Il 442 molto equilibrato e coperto ricorda un catenaccio all’italiana, ma non è da sottovalutare la qualità della squadra spagnola che può contare su Griezmann, Saul, Correa, Carrasco. Oltre al modulo ed alla filosofia di gioco, il fulcro della squadra madrilena è sicuramente la difesa. Dalla sua la Roma avrà il fattore dell’Olimpico e di esordire in casa, ma soprattutto la voglia di riscatto di molti giocatori. Il 433 di Di Francesco ha mostrato ancora alcune lacune ed incertezze sia nel gioco che negli uomini. La partita si deciderà sicuramente a centrocampo dove la Roma dovrà sfruttare i suoi 3 uomini più importanti e decisivi: De Rossi, Nainggolan e Strootman. Se questo trio riuscirà a mantenere gli equilibri, Dzeko e compagni potranno giocarsi la partita a viso aperto.

La sfida stellare di questa prima giornata sarà sicuramente Barcellona – Juventus. Ormai è chiaro che Max Allegri forma un binomio europeo con la squadra blaugrana. I bianconeri si presentato all’esordio del Camp Nou con molte assenze e dubbi di formazione. Allegri non avrà con sè Mandzukic, Cuadrado (squalificato), Khedira, Marchisio, Howedes, Chiellini e Lichsteiner – Pjaca (fuori dalla lista Champions). Dalla difesa all’attacco, tutti i reparti presentano delle defezioni importanti, tuttavia il gruppo è unito e dalle dichiarazioni l’intenzione è quella di giocarsi la partita al massimo delle possibilità. La sorpresa della serata, secondo le ultime indicazioni, potrebbe essere la presenza di Bentancur nel centrocampo a 3 insieme a Pjanic e Matuidi. Insieme all’esordio del giovane uruguaiano, c’è il dubbio anche per il ruolo del terzino destro con il ballottaggio fra Barzagli e De Sciglio. In avanti toccherà a Higuain, Dybala e D. Costa. Di fronte la Juventus troverà molto probabilmente un Barcellona schierato con il 4231 dal tecnico Valverde. La sorpresa potrebbe essere l’esordio dal 1′ minuto per Dembelè con Deulofeu che si potrebbe accomodare in panchina. Per il resto la formazione è confermatissima con i soliti titolari.

Due sfide stellari, due partite da non fallire per iniziare al meglio il cammino in Champions. Juventus e Roma si presentano all’esame di spagnolo: l’esito ce lo dirà solo il campo.

Ernesto Francia

ernestofrancia91@libero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...