Bonucci

Da Vinovo a Milanello, Bonucci cambia aria

Mancano poche ore all’ufficialità e Leonardo Bonucci non sarà più un tesserato della Juventus. La trattativa lampo avvenuta negli ultimi giorni porterà il centrale difensivo al Milan, la ciliegina sulla torta dell’importante mercato rossonero. Le cifre dell’affare si aggirano intorno ai 40-45 milioni.

Il trasferimento del difensore di Viterbo fa inevitabilmente discutere e le reazioni sono opposte: per i tifosi bianconeri si tratta di un vero e proprio fulmine a ciel sereno e c’è chi grida al tradimento, mentre per quelli rossoneri rappresenta un incredibile colpo di mercato, sorprendente ed inaspettato. Sta di fatto che Bonucci lascerà la Juventus dopo 7 stagioni, 319 presenze e ben 12 trofei conquistati. Calciatore simbolo degli ultimi anni,  tra gli artefici della rinascita targata Conte, Bonucci è diventato uno dei leader dello spogliatoio juventino, ma negli scorsi mesi qualcosa è andato storto. Dalla lite con Allegri con tanto di esclusione nella sfida di Champions contro il Porto, fino alle voci sul litigio nell’intervallo di Cardiff. Indizi, questi, che lasciano pensare a una rottura con allenatore e compagni.

Per Leonardo Bonucci inizierà a breve una nuova avventura, dove sarà stimolato dal progetto di una società riorganizzatasi e che ha intenzione di tornare ad alti livelli. Montella si troverà a lavorare con i nuovi innesti per approdare in Champions League già dal prossimo anno, ma il calciomercato può riservare ancora qualche colpo. Per quest’anno, però, il futuro del Milan in Europa dipenderà dalla sfida valida per l’accesso in Europa League e questo pomeriggio i rossoneri conosceranno il nome dei loro rivali.


Alessio Colella (alessio.colella267@gmail.com)

 

Annunci

4 pensieri su “Da Vinovo a Milanello, Bonucci cambia aria

  1. wwayne ha detto:

    A mio giudizio l’astio del popolo juventino nei confronti di Bonucci nasce dal fatto che ormai tra i tifosi si è imposta l’assurda convinzione per cui, se un giocatore lascia una società restando in Italia anziché andare all’estero, allora è un tradimento. Sono convinto che, se lui fosse andato al Chelsea o al Manchester City (le altre 2 squadre che lo hanno corteggiato), i tifosi avrebbero capito e gli avrebbero dedicato pure un comunicato d’addio.
    Tra l’altro oggi il TG1 spiegava che Bonucci ha deciso di restare in Italia non perché il Milan gli piacesse di più delle squadre inglesi (anzi, lì ha molte meno possibilità di vincere), ma perché suo figlio è in cura a Torino, e lui non poteva allontanarsi troppo da lì. Alla luce di questo, è ancora più assurdo che alcuni tifosi juventini stiano sputando così tanto veleno nei suoi confronti.
    Comunque, se davvero venisse anticipato l’arrivo di Caldara (o di De Vrij, che la Juve pensava di prendere a zero l’anno prossimo), a quel punto Rugani dovrebbe cominciare a farsi 2 domande. L’avevano preso come primo rincalzo del magico trio Barzagli – Bonucci – Chiellini: se adesso che uno dei 3 se n’è andato lui dovesse continuare a fare la riserva, allora vorrebbe dire che la Juve ha intenzione di fargli ricoprire quel ruolo a vita. Insomma, fossi in lui direi chiaro e tondo a Marotta e Allegri: è logico che prenderete qualcuno per rimpiazzare Bonucci, ma chi sarà il titolare, io o lui?
    Un altro giocatore che secondo me è stato messo in crisi da quest’affare è Ogbonna. Ha lasciato la Juve nel pieno della carriera per andare in una squadra di livello medio – basso, convinto che il trio Barzagli – Bonucci – Chiellini avrebbe resistito ancora per tanti anni: adesso si è reso conto troppo tardi che sarebbe bastato aspettare un po’, e adesso poteva esserci lui al posto di Rugani, Caldara o De Vrij.
    Le mie considerazioni ti trovano d’accordo?

    Mi piace

    • Utente Condiviso ha detto:

      A mio parere c’è tanta gente che non molto da fare durante il giorno e si diverte a sputare veleno ben nascosto dietro una tastiera.
      La velocità della trattativa dimostra che tutti volevano che ciò accadesse altrimenti il centrale più forte del mondo non si vende in 2 giorni e ad un prezzo modico (se così’ vogliamo dire).
      Probabilmente la juve, forte dei 6 scudetti consecutivi, vuole rinnovarsi un po’ e Bonucci ha accelerato il processo di un anno!
      Secondo me la Juve non prenderà un difensore forte ma darà fiducia a Rugani e alla rosa che ha, per inciso credo più in un acquisto alla Garay che a Manolas,cercando un Top player in mezzo al campo.
      Del resto Allegri predica sempre il miglioramento tecnico e un centrocampista moderno ( Rakitic, Kroos) ,probabilmente, medierebbe l’uscita di Bonucci dal punto di vista qualitativo.
      Nella fase offensiva invece la juve rimane la squadra da battere perché se arrivasse davvero Bernardeschi ci sarebbe un doppione di alto livello per ogni calciatore e mandzukic potrà tornare a fare il centravanti.

      Mi piace

      • wwayne ha detto:

        L’acquisto di Bernardeschi è semplicemente fondamentale: con Pjaca fuori gioco, adesso la Juve in attacco ha soltanto 2 titolari (Dybala e Higuain) e 2 riserve (Douglas Costa e Mandzukic). Ci sarebbe anche Cuadrado, ma con l’acquisto di Dani Alves è destinato ad arretrare in difesa. Insomma, davvero troppo poco.
        Per quanto riguarda il centrocampo, a mio giudizio la Juve più che un top player dovrebbe prendere 3 buone riserve: infatti i rimpiazzi di Khedira – Pjanic – Marchisio non possono essere Rincon, Sturaro e Lemina. Fanno cagare tutti e 3, quindi vanno sbolognati e sostituiti con 3 giocatori da Juve. Grazie per la risposta! 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...