AUBAMEYANG, I 4 MOTIVI CHE LO SPINGONO LONTANO DA DORTMUND

Dopo il Barcellona, annichilito e ingabbiato dalla Juventus di Massimiliano Allegri, è il Borussia Dortmund la squadra uscita peggio da questi quarti di finale di Champions. I gialloneri non erano chiamati a un impegno facile, ma il passaggio del turno, alla vigilia del doppio scontro, sembrava alla portata. Invece gli uomini di Tuchel sono stati travolti dall’armata-Monaco, e non hanno saputo opporsi ai graffi del Tigre Falcao (quarantacinque gol in cinquanta partite nelle competizioni UEFA) e alla freschezza del giovanissimo Mbappé.

Una sconfitta pesante dunque per il Dortmund, soprattutto perché mette ancora più in bilico la situazione del suo giocatore di punta, che non ha mai fatto mistero di non essere intenzionato a chiudere la carriera in Germania.
Aubameyang sta disputando l’ennesima stagione straordinaria, non solo in termini realizzativi ma di leadership: con l’infortunio di Gotze, i problemi di adattamento di Schurrle e i continui acciacchi di Reus si è caricato la squadra sulle spalle ed è ormai l’uomo simbolo del BVB. Eppure quella col Monaco potrebbe essere stata davvero l’ultima partita di Champions con i gialloneri per l’attaccante del Gabon, per almeno quattro ragioni:

Maturità raggiunta
Cresciuto nelle giovanili del Milan, Aubameyang ha dovuto girare parecchio prima di esplodere al Saint-Etienne, squadra che l’ha messo al centro del progetto e se l’è coccolato finché i soldi del Borussia non hanno chiamato il ragazzo in Germania. Dopo quattro stagioni e ottanta gol in 123 presenze, il gabonese è ormai nel pieno della maturità calcistica: 28 anni, rapidità e qualità tecniche fuori dal comune e fiuto del gol sempre più affinato. Aubameyang è pronto per una grande d’Europa.

Fase di assestamento del Borussia
Nonostante i gialloneri si siano confermati fra le prime 8 d’Europa, i fasti di Klopp sono lontani: la squadra di Tuchel è lontanissima dal Bayern Monaco in campionato, e da qualche anno ormai non parte fra le grandi del continente. La squadra sta attraversando un periodo di transizione, fra ritorni non sempre all’altezza (Sahin e Kagawa), un portiere (Burki) che non convince e in generale giocatori da buona ma non ottima squadra. Metteteci in mezzo i continui fastidi muscolari di Marco Reus e il quadro che viene fuori è tutt’altro che buono. Da tempo Aubameyang si è accorto di non essere in un top-team, e sembra giunta l’ora per lui di lasciare

Voglia di trofei
Nonostante la sua levatura di top-player mondiale, Aubameyang ha vinto pochissimo: la sua bacheca personale conta una Coppa di Lega vinta col Saint-Etienne e due Supercoppe di Germania, l’ultima datata per altro a ben tre anni fa. L’attaccante non ha mai nascosto il suo desiderio di vincere la Champions League in carriera, e se vorrà farlo sarà probabilmente costretto a cambiare aria, dato che una dozzina buona di squadre, almeno sulla carta, sembrano meglio attrezzate dei gialloneri per la prossima stagione

Solito valzer estivo delle punte
Le ultime sessioni di mercato estive hanno mostrato che una singola trattativa per un grande giocatore influisce tantissimo sulle operazioni di più squadre. Per farla breve: la vendita di un top-player porta tantissimi soldi, che almeno per il 60% vengono sempre reinvestiti, generando delle compravendite a catena. Inoltre, dopo anni di stenti, le punte sono tornate al centro delle operazioni di mercato, come dimostrano 90 milioni spesi dalla Juventus per Gonzalo Higuain e l’affare-Ibrahimovic dello United. L’estate 2017 si preannuncia bollente: se le sirene cinesi e americane per Diego Costa e Ibra dovessero rivelarsi attendibili, due delle squadre più ricche d’Europa si getterebbero sul mercato. E se consideriamo anche i malumori di Morata al Real e la precaria situazione di Griezmann all’Atletico, molte squadre hanno già puntato su Aubameyang come prima scelta per l’attacco. Sarà dunque durissima per il Dortmund resistere allo strapotere economico di alcune grandi d’Europa, specie per la fame crescente di vittorie del giocatore

Luca Mombellardo (lumombe@gmail.com)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...