STROPPA E LA PROVA DEL 9

Ma quanto è forte questo Foggia? E’ una domanda che ultimamente si sono fatti in tanti, ma la risposta tarda ad arrivare. A dirla tutta, un po’ di risposte sono arrivate, e che risposte, di un certo spessore, ma alla fine del campionato mancano ancora quattro turni, e a sentire le parole del mister, il meglio deve ancora venire. Prima della trasferta di Caserta, mister Stroppa, aveva apostrofato questa partita, come “la partita della vita”, e a fine incontro, pur avendo portato a casa i tre punti, vincendo l’incontro con un tondo risultato, tre a zero, il mantra è rimasto sempre lo stesso. Eccellente prestazione, ottimo gioco espresso, tante conclusioni a rete, due pali, tre gol, “ma non abbiamo fatto ancora nulla. Mancano ancora quattro partite e per far accadere quello che tutti noi sogniamo, ne dobbiamo vincere ancora due. Quindi testa bassa e pensiamo alla prossima, in casa contro la Reggina”. Questo il pensiero del tecnico rossonero.

I NUMERI Da capogiro, quelli espressi sino ad oggi. Il Foggia è primo nel girone C di Lega Pro, con 77 punti, frutto di ventitré vittorie, otto pareggi e solo tre sconfitte. 64 gol fatti, ad 1 solo gol dal Matera, che ne ha 65 con il miglior attacco, e migliore difesa con solo 23 reti subite. Nelle ultime 17 partite, il Foggia ha ottenuto quindici vittorie, un pareggio ed una sconfitta. In casa è la squadra che ha vinto più partite, ha ottenuto tredici vittorie, tre pareggi ed una sola sconfitta, trentanove gol fatti e solo dieci subiti, fuori casa, è la squadra che ha vinto di più, ha ottenuto dieci vittorie, cinque pareggi e solo due sconfitte, 25 gol fatti e solo 15 subiti. Con la vittoria di oggi, il foggia ha realizzato la sua nona vittoria consecutiva, eguagliando il record del Foggia di Pasquale Marino, in serie C2 nella stagione 2002/2003.

LE RETI Anche oggi, il Foggia ha portato in rete due giocatori. Di Piazza e Mazzeo, che ha messo a segno una doppietta, la sua quarta doppietta. Mazzeo, con i due gol realizzati oggi, porta a 18 le reti stagionali, record personale, superando di una marcatura, la sua migliore stagione nel 2005/2006, in serie C2 quando era a Nocera, in quella stagione ne realizzò 17. Per Di Piazza, si tratta della sua seconda rete consecutiva. Sembra che anche il bomber di Partinico, che da quando è arrivato a Foggia a gennaio, ha trovato una nuova collocazione come esterno sinistro, stia trovando più continuità sia nel gol che nelle prestazioni, ed insieme ai suoi compagni di reparto, Mazzeo e Chiricò si sta rivelando decisivo in queste ultime partite, fondamentali, per la promozione del Foggia. Come dicevamo prima, mancano ancora quattro incontri, e nonostante tutto, il meglio deve ancora venire.

Giuseppe Stasi
stasigiuseppe.it@gmail.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...