Foggia sguardo verso la B ma testa al campionato

th[7]L’ottava vittoria consecutiva ottenuta ieri, dagli uomini di Stroppa, al Ceravolo, contro il Catanzaro di Erra, spiana la strada dei Satanelli verso la serie B. Ennesima prestazione convincente, quella giocata dai rossoneri, che chiudono il match in 5 minuti, dal 77’ all’82’. Apre le danze Di Piazza, subentrato nel secondo tempo a Maza, con un preciso colpo di testa, che finisce alla sinistra del portiere, su pennellata di Chirico’. Raddoppia, dopo 5’, il bomber Mazzeo che solo avanti al portiere, insacca di esterno destro. 2 a 0, ed anche la pratica Catanzaro va messa in archivio, anche se c’è da segnalare una blanda reazione da parte del Catanzaro, che porta ad accorciare le distanze all’84’ con un gol di Maita. Ma la partita dopo 4 minuti di recupero si chiude a favore del Foggia Calcio. Ancora una volta, i cambi effettuati dal mister, Di Piazza per Maza, Deli per Agnelli e Chiricò per Sarno, sono risultati decisivi.

CONDOTTIERO Mister Stroppa, in sala stampa appare visibilmente contento, e solo per alcuni frangenti si lascia andare ad esternazioni che sanno di serie B. “Sono molto soddisfatto – dice il tecnico – , è vero che bastano altre due vittorie ed un pareggio per festeggiare, ma non voglio pensarci, non bisogna abbassare la guardia. Però, non posso non sottolineare, come questo successo sia importante più di altri, abbiamo preso tre punti pesantissimi. Più il tempo passa, meno partite da giocare restano. Il fatto che la mia squadra sia riuscita a vincere qui a Catanzaro, e nel modo in cui l’ha fatto, è una dimostrazione di grande forza”. Una forza che viene evidenziata ancor di più dai numeri, oltreché dalle prestazioni sempre ad ottimi livelli. L’ottava vittoria consecutiva in campionato, avvicina la squadra del tecnico di Mulazzano, al record del Foggia di Pasquale Marino, stagione 2002/2003, con undici vittorie consecutive.

I GOL Di Piazza, subentrato a Maza nella ripresa, rompe l’equilibrio creatosi sino a quel momento, anche se il Foggia in più occasioni aveva dato l’impressione di potersi portare in vantaggio, impressione che però non si è concretizzata sino a quel momento. Ecco le parole del bomber di Partinico “Sono contento a livello personale, ma mi interessa soprattutto vincere il campionato, e mancano ancora cinque partite, spero in un altro passo falso del Lecce. La panchina? Siamo 25 titolari tutti disposti a fare le cose per bene: formiamo un gruppo di cui vado orgoglioso è questo il nostro punto di forza”. La seconda rete porta il solito nome e cognome: Fabio Mazzeo, bomber di razza, un lusso per la categoria, che timbra la sua 16° rete stagionale, ad un solo gol dalla sua migliore stagione, era il 2005/2006, disputata con la Nocerina in serie C2. In quella stagione Mazzeo si fermò a quota 17 reti realizzate. Dovremmo esserci!

Giuseppe Stasi
stasigiuseppe.it@gmail.com

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...